PROSSIMO CORSO

    4° Corso Paracadutisti 2018
    ISCRIZIONI APERTE
GALERIA VIDEO
GALLERIA FOTO

   
SIAMO SU FACEBOOK con
foto video ed eventi
ATTIVITA' LANCISTICA
SITO UFFICIALE ANPDI MASSA CARRARA QUOTA33
L'Associazione Nazionale Paracadutisti d'Italia (A.N.P.d'I.) è un'associazione nazionale italiana d'Arma che comprende paracadutisti ex combattenti e militari. L'associazione è tra gli enti fondatori dell'Unione Europea Paracadutisti (UEP).L'associazione nasce l'11 giugno 1946 con il nome di Associazione Paracadutisti Italiani (API). Dopo la prima assemblea generale, tenutasi nel 1949, alcuni membri danno vita ad una scissione che porterà alla nascita dell'ASA, Associazione Sport Aerei, con conseguente scioglimento dell'API. La successiva evoluzione associativa vide l'ASA divenire prima FIPCS (Federazione italiana paracadutismo civile sportivo) ed in seguito FIPS, Federazione italiana paracadutismo sportivo, su pressione della maggioranza di ex combattenti che reputavano inopportuna una caratterizzazione che non includesse l'aspetto militare del paracadutismo.L'associazione non era neanche allora una federazione sportiva, e l'attuale connotazione associativa si consolidò nel 1956, quando l'Associazione Nazionale Paracadutisti fu ufficialmente riconosciuta come associazione d'Arma, divenendo così un'organizzazione naturalmente derivata dai reparti in armi.
L'associazione si strutturò, da quel momento, suddividendosi in sezioni locali in modo da offrire ai suoi scritti una maggiore presenza sul territorio. Ogni sezione dispose la possibilità di accesso ai giovani, in particolar modo attraverso l'organizzazione di corsi di addestramento per allievi paracadutisti per i quali da allora, grazie ad un accordo stipulato con lo Stato Maggiore dell'Esercito, fu impiegato il contributo di istruttori militari appartenenti al Centro Militare di Paracadutismo ed in seguito dalla SMIPAR (Scuola Militare di Paracadutismo di Pisa).Dal 1984 al 2004 il materiale di lancio ed il personale tecnico veniva direttamente fornito dalla Brigata Paracadutisti Folgore mentre i velivoli erano messi a disposizione dalla 46ª Brigata aerea, mentre successivamente è rimasto il controllo militare della Brigata ma si sono utilizzati per i lanci piccoli aeromobili civili. L'Associazione può rilasciare brevetti di paracadutista attraverso un addestramento e per mezzo di strutture perfettamente uguali a quelli dei reparti in armi, opportunità possibile solo in Italia. L'ANPdI pubblica mensilmente la rivista "Folgore". Fa parte del Consiglio Nazionale Permanente delle Associazioni d'Arma, denominato Assoarma.
L'Associazione partecipa a tutti gli eventi indetti dalle forze armate e associazioni d'arma come celebrazoni, ricorrenze, manifestazioni lancistiche, didattiche e eventi associativi.Dal 14 Maggio 2016 siamo iscritti sul sito ufficiale ANPD'I NAZIONALE come www.andimassacarrara.it
Paracadutisti della brigata Folgore di oggi  con i paracadutisti in congedo sono una stessa famiglia. Molti paracadutisti che hanno militato nelle aviotruppe sono oggi ANPDI  ed anno il compito insieme alla sezione di portare avanti i valori della nostra brigata  e commemorano i loro caduti con celebrazioni in ambito Nazionale. Nela foto a sinistra durante la commemorazione del paracadutista GIORGIO RIGHETTI caduto durante una missione di pace a MOGADISCIO nel 1993 e in basso a destra due paracadutisti ANPDI accompagnano la mamma dell'incursore STEFANO PAOLICCHI ucciso in SOMALIA nel 1993 presso il Monumento sito in Massa Carrara. 
IL DISTACCAMENTO LUNIGIANESE DELLA NOSTRA SEZIONE
Nel 2017 nasce il distaccamento paracadutisti Lunigiana.
I SOCI E  LORO  INCARICO


HOME      |       STATUTO     |        L'ASSOCIAZIONE      |       CONTATTI
aggiornato al 30/11/2018